Alert System

Sistema di Allerta Telefonico 

Area III – Vigilanza

Responsabile: Fabio Maisti
Corso Vittorio Emanuele 45 - Zagarolo
Tel  06 87693586 -  0687693572 
Fax 06 95200028

Ufficio contravvenzioni e ricevimento al pubblico: Martedì 15.00-18.00 - Mercoledì 15.00-18-00 - Giovedì 9.00-12.00

 

Uffici:
Il corpo ha una dotazione organica di 10 operatori ed un Comandante. Orario di Servizio: 07,45/13,45 - 14,00/20,00. Per una maggiore efficacia del servizio, il territorio è stato diviso in tre settori con relativa dotazione organica.

 

 

 

 

Ag. Picozzi MoniaFronte office – Protocollo – pratiche amministrative
Tel. 0687693586  

M.llo Vincenzi Barbara – Front Office - Codice della Strada – Ricorsi – Contabilità
Tel.  0687693590 
barbara.vincenzi@comunedizagarolo.it

I° Settore: Centro Storico - Viale Ungheria – Via Valle Formale – Colle Barco
Responsabile del Settore:  Fabio Maisti
Tel.  0687693589
fabio.maisti@comunedizagarolo.it
Operatori assegnati al Settore:

M.llo Nati Lorenzo – Accertamenti amministrativi.
lorenzo.nati@comunedizagarolo.it

M.llo Cinti Paolo – Controllo del territorio e della viabilità
paolo.cinti@comunedizagarolo.it

M.llo Torrani Flavio – Controllo del territorio e della viabilità
flavio.torrani@comunedizagarolo.it

Ag. Picozzi Monia - Controllo del territorio e della viabilità
monia.picozzi@comunedizagarolo.it

Ag. Pinci Ferdinando - Controllo del territorio e della viabilità
ferdinando.pinci@comunedizagarolo.it

 

II° Settore: Area Forense ( Colli)

Responsabile del Settore: Ten. Cesare Di Ianni
Tel.  0687693585 
cesare.diianni@comunedizagarolo.it

Operatore: M.llo. Magg. Mauro Marcotulli
Funzioni operative: Controllo del territori
mauro.marcotulli@comunedizagarolo.it

 

III° Settore: Valle Martella – Prato Rinaldo.
Responsabile del settore: Ten. Maurizio Latini
Tel.  0687693585 
maurizio.latini@comunedizagarolo.it

Operatore: M.llo Magg. Bruno Moretti
Funzioni operative: Controllo del territorio
bruno.moretti@comunedizagarolo.it

 

COMPTENZE
La Polizia Locale è composta da:
Polizia Municipale, dipendente dal Sindaco (o dall’Assessore delegato);
Polizia Provinciale, dipendente dal Presidente della Provincia (o dall’Assessore delegato).

Tutti i compiti che vengono riportati in questa guida sono in generale di competenza sia della Polizia Municipale sia della Polizia Provinciale. La prassi vuole che alcune funzioni siano assolte principalmente dalla prima e altre dalla seconda.

Cosa fa la Polizia Locale?

La Polizia Locale svolge le funzioni definite nella legge nazionale 7 marzo 1986 n. 65 “Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale” e nella legge regionale n. 1/2005 “Norme in materia di Polizia Locale”. Queste due leggi stabiliscono, in generale, che il compito dei poliziotti locali è quello di vigilare sull’osservanza delle leggi statali e regionali, dei regolamenti e delle ordinanze e di prevenire e reprimere le infrazioni a tali norme.

A questo scopo la Polizia Locale svolge una serie di attività che possono essere raggruppate in cinque aree:

a) funzioni di polizia amministrativa;

b) funzioni di polizia giudiziaria;

c) funzioni di polizia stradale;

d) funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza;

e) funzioni di sicurezza urbana e territoriale.

f) funzioni di polizia amministrativa
 

Le attività della Polizia Locale riguardano principalmente le sue competenze in ambito civile e amministrativo. Alcune riguardano l’amministrazione interna del Corpo, altre sono rivolte direttamente al pubblico. Tra queste:

  • Servizi di informazione, accertamento e rilevazione delle sanzioni amministrative, con compilazione del verbale di accertamento dell’illecito e riscossione della multa.

  • Rilascio di nulla osta, concessioni e autorizzazioni per l’accesso a zone con divieto di transito, per attraversamenti ed occupazioni temporanee e per transiti con veicoli eccezionali.

  • Emissione di documentazione come decisioni dirigenziali, delibere di giunta o di consiglio comunale e altre ordinanze in genere.

  • Gestione e registrazione dei verbali di contravvenzione, come ad esempio violazioni al Codice della Strada, a leggi sul commercio, a norme ambientali e ad ogni altra materia di propria competenza.

  • Verifica del rispetto delle norme relative ai prezzi di consumo, agli orari di apertura e chiusura dei negozi, alle norme igienico - sanitarie, all’occupazione di suolo pubblico, al commercio abusivo, alla pubblicità e alle affissioni.

  • Controllo sull’attività urbanistico - edilizia del territorio per assicurare la rispondenza alle leggi in materia di costruzioni, demolizioni e restauri.

  • Difesa del patrimonio ambientale attraverso il controllo dei comportamenti dannosi.

  • Gestione dei conflitti tra privati intervenendo come organo mediatore.

  • Gestione del rapporto con il pubblico, con attività di informazione e di ascolto di chi si presenta in ufficio o di chi contatta il Comando telefonicamente.

  • Gestione del personale esterno, agenti e ausiliari del traffico, in base alle esigenze che si presentano nel corso della giornata lavorativa.

  • Reperimento e manutenzione dei veicoli e degli strumenti operativi del comando: automobili, radio trasmittenti, mezzi tecnici come autovelox, etilomentri e computer, armi e mezzi di autodifesa.

Funzioni di polizia giudiziaria

I corpi e i servizi di Polizia Locale svolgono anche una serie di funzioni di carattere giudiziario. Gli agenti incaricati a questo scopo assumono la qualifica di agente e ufficiale di polizia giudiziaria conferita direttamente dall’autorità giudiziaria.
Alcune di queste funzioni sono definite dal Codice di Procedura Penale (art. 55):

tentare di prevenire il reato laddove ci siano persone o situazioni sospette;
una volta avvenuto il fatto, trovare le fonti di prova;
individuare gli autori dei reati;
procedere alla cattura del colpevole per il processo in tribunale.

Altri compiti sono connessi al contenzioso e sono stabiliti dalle Procure della Repubblica:

comunicazione di atti giudiziari;
partecipazione alle udienze penali e civili.
Infine, sono demandate agli operatori di Polizia Locale anche le attività legate ai reati di competenza del Giudice di Pace, ovvero le indagini, sino alla citazione in giudizio finale dei presunti colpevoli.

Funzioni di polizia stradale

Alla Polizia Locale spettano, inoltre, i compiti di regolazione e di controllo del traffico, che sono svolti da addetti che assumono la qualifica di agenti e ufficiali di polizia stradale. Il Nuovo Codice della Strada, all’art. 12, individua una serie di servizi e di poteri attribuiti alla Polizia Locale:

I servizi:

la prevenzione e la repressione delle violazioni al Codice della Strada;
la rilevazione degli incidenti stradali e la stesura dei verbali (infortunistica stradale);
il soccorso automobilistico;
la regolazione del traffico e delle soste;
l’organizzazione di scorte per la sicurezza della circolazione;
la gestione della segnaletica stradale.

I poteri:

intimare l’alt a qualsiasi veicolo;
procedere all’ispezione del veicolo al fine di verificarne l’osservanza alle norme;
ordinare di non proseguire la marcia al veicolo avente dispositivi di segnalazione visivi, illuminazione e pneumatici non regolari o tali da costituire pericolo per la circolazione;
formare posti di blocco sulle strade per svolgere servizi di Polizia Giudiziaria.

Infine, gli agenti di Polizia Locale possono essere chiamati a collaborare a corsi di educazione stradale, previsti nelle scuole dal Nuovo Codice della Strada. Solitamente, le attività di Polizia Stradale vengono svolte dalla Polizia Locale.

Funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza

La Polizia Locale, su incarico del Prefetto, ha il compito di affiancare le Polizie a carattere nazionale nei servizi di pubblica sicurezza con i seguenti incarichi:

il mantenimento dell’ordine pubblico;
il controllo sull’incolumità dei cittadini e sulla proprietà privata;
la cura e l’osservanza delle leggi e dei regolamenti generali o speciali dello stato, delle province e dei comuni;
l’intervento nel caso di pubblici e privati infortuni.

Funzioni di sicurezza urbana e territoriale
Nel quadro della sicurezza urbana e territoriale, gli Enti Locali possono attribuire agli operatori di Polizia Locale la qualifica di agente di quartiere.
L’agente di quartiere: opera in uno specifico territorio, solitamente limitato, a diretto contatto con i cittadini. La continua presenza nella zona dovrebbe facilitare la prevenzione di fenomeni devianti e l’intervento immediato in circostanze di pericolo oltre ad un flusso continuo di informazioni.

Non tutti sanno che…

qualora si presenti la necessità gli operatori di Polizia Locale possono essere chiamati a svolgere anche altre funzioni.

Protezione civile: gli agenti hanno il compito di intervenire a sostegno del personale specifico qualora si presentino calamità o altri eventi naturali, sia in occasione di esercitazioni sia durante gli interventi operativi.
Trattamento sanitario obbligatorio: gli operatori di Polizia Locale possono accompagnare i soggetti per i quali si rende obbligatorio il trattamento sanitario.
Gestione dell’ufficio oggetti smarriti: prevede che si svolgano attività di recupero, catalogazione, pubblicazione, archiviazione degli oggetti in questione con produzione di verbali di eventuale restituzione ai proprietari.
Controllo canili e colonie feline: l’operatore ha il compito di recuperare animali abbandonati o randagi e di gestire l’anagrafe canina, anche avvalendosi di personale adeguato e strutture idonee.
Servizi elettorali: in occasione di consultazioni elettorali, gli agenti di Polizia Locale sono tenuti a supportare gli Uffici Elettorali comunali per scortare il materiale, rilevare i dati e sorvegliare i seggi.

Servizi di rappresentanza:
il ruolo della Polizia Locale in questo ambito è quello di rappresentare i comuni attraverso la scorta dei simboli (Gonfalone) e dei rappresentanti politici, la guardia d’onore, l’accoglienza e il trasporto di autorità.
Infine, la Polizia Locale opera anche in sostegno alla funzione di pubblica sicurezza rivestita dal Sindaco, ricevendo denunce di cessioni di fabbricati, di infortuni sul lavoro, di assunzione o di ospitalità per stranieri, rilasciando nulla osta per trasporti pericolosi e altre autorizzazioni sulla base del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (porti d’arma, patentini conduzione caldaie, ecc.).

Servizi Speciali

Alcuni Regolamenti comunali e Statuti provinciali sanciscono, infine, la necessità di servizi e funzioni speciali, legati alle caratteristiche particolari del proprio territorio, che vengono svolti dalla Polizia Locale.

Servizio nautico
Nelle zone lagunari sono necessari servizi supplementari legati al traffico marittimo:
il controllo e il contrasto del moto ondoso, attraverso il monitoraggio costante della velocità delle imbarcazioni mediante l’uso dell’apparecchiatura elettronica Telelaser.
la vigilanza del traffico acqueo a tutela della sicurezza della navigazione, intervenendo anche per incidenti tra natanti.

Servizio forestale e boschivo
Nelle zone boschive e forestali la Polizia Locale ha dei compiti aggiuntivi rivolti all’ambiente e al territorio. Di solito, queste attività vengono svolte dalla Polizia Provinciale e sono:
la tutela delle varietà faunistiche, rivolta alla salvaguardia di alcune specie a rischio di estinzione.
la persecuzione di eventuali atti di bracconaggio.
il controllo sulle attività di caccia e pesca affinché avvengano secondo le norme e le leggi ambientali vigenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AllegatoDimensione
Piano Comunale di Protezione Civile_Città_Zagarolo 11.20121.5 MB
IBAN E CHIARIMENTI264.8 KB