Alert System

Sistema di Allerta Telefonico 

Una “casa delle associazioni” a Palazzo Rospigliosi. Venerdì 22 la presentazione del progetto e del piano triennale dell’Istituzione

in

Venerdì 22 Gennaio in un’aula consiliare stracolma, il Presidente dell’Istituzione Palazzo Rospigliosi, Sandro Vallerotonda, il sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai e l’assessore alla cultura e alle politiche sociali, Emanuela Panzironi, hanno incontrato tutte le associazioni di Zagarolo per presentare il piano triennale di Palazzo Rospigliosi e la proposta di destinare gli spazi dell’edificio storico di Via Marzio Colonna (piano terra) alle associazioni del territorio.
 
 
Dal “Museo del Giocattolo” alla Biblioteca comunale, passando per le “Scuole d’arte”, la “sezione Musica” e la “sezione Arti visive”: Palazzo Rospigliosi non è mai stato così vivo e partecipato.
 
“Il lavoro che abbiamo approntato sta dando i suoi frutti – spiega il Presidente dell’Istituzione Palazzo Rospigliosi, Sandro Vallerotonda. – Solo nel “Museo del Giocattolo” abbiamo aumentato i visitatori di 5.333 unità rispetto al 2014. I dati di afflusso testimoniano quanto abbia giovato l’iniziativa “Prima Domenica del mese gratis”: Da Gennaio a Settembre 2015 il Museo aveva in tutte le domeniche una media di 10 visitatori; da Ottobre a Dicembre le prime domeniche del mese hanno una media di 267 visitatori. Le domeniche successive tocchiamo i 38 visitatori. Numeri importanti che dobbiamo cercare in tutti i modi di cavalcare con la collaborazione di tutti”.
 
Da qui nasce l’idea di destinare il piano terra dell’ala Ovest di Palazzo Rospigliosi, precisamente i locali che si affacciano su Via Marzio Colonna, alle associazioni del territorio. Nella serata di Venerdì 22, a conclusione della presentazione del progetto, sono circa 30 le associazioni che hanno risposto positivamente alla proposta.
 
“L’idea di costituire una sorta di “Casa delle associazioni” nasce da tre esigenze – precisano il Sindaco, Lorenzo Piazzai, e l’assessore alla cultura e politiche sociali, Emanuela Panzironi. – La prima è quella di rendere Palazzo Rospigliosi il più aperto e partecipato possibile, un luogo di cultura e un bene comune a cui tutta Zagarolo deve sentirsi legata. La seconda è di natura turistica: dedicare il piano terra alle attività delle associazioni significa far rivivere il centro storico e il borgo. Infine quella di natura programmatica: vogliamo creare le basi per un incubatore che possa far crescere le nostre associazioni attraverso la cooperazione e lo scambio di esperienze. La piena sintonia tra l’Amministrazione comunale e il C.d.a. dell’Istituzione Palazzo Rospigliosi sta ponendo le basi per una crescita culturale e turistica di Zagarolo”.

25/01/2016
AllegatoDimensione
Comunicato Palazzo Rospigliosi.pdf258.74 KB