Alert System

Sistema di Allerta Telefonico 

Eventi-Iniziative

Palazzo Rospigliosi: FLASH MOB in occasione della Giornata Mondiale contro il razzismo

 Il giorno 20 marzo 2015 gli studenti del nostro istituto (scuola secondaria di l grado e classi IV e V  della primaria) invitano tutta la cittadinanza al FLASH MOB in occasione della Giornata Mondiale contro il razzismo. Ore 10.30-11.00 Cortile Esterno di Palazzo Rospigliosi - Piazza Indipendenza.

18/03/2015
Dal: 
20/03/2015
Al: 
20/03/2015

Palazzo Rospigliosi: Artisti Pro Emmaus

 

04/03/2015
Dal: 
07/03/2015
Al: 
14/03/2015

Cello Drive a Palazzo Rospigliosi

CELLO VALENTINE

11/02/2015
Dal: 
13/02/2015

Apertura uffici anagrafe per le prossime elezioni comunali

In vista delle prossime elezioni comunali chi nella tessera elettorale avesse terminato gli spazi all'interno della stessa, può recarsi all'ufficio Anagrafe per avere la nuova tessera necessaria per le votazioni, con il seguente orario:

dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.00
giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.30

09/02/2015

La palestra comunale ora ha un nome “Luigi Martini”

Venerdì 2 gennaio giornata memorabile per la cittadinanza di Zagarolo e per la pallavolo tutta. Intitolata al grande tecnico Luigi Martini la palestra comunale di Via Valle del Formale. 

02/01/2015

Auguri di Buon Natale

 Buon Natale

23/12/2014
Dal: 
23/12/2014
Al: 
06/01/2015

Zagarolo: calendario degli appuntamenti natalizi

 

12/12/2014
Dal: 
12/12/2014
Al: 
06/01/2015

1944-1945 Per una memoria condivisa a 70 anni dalla guerra

A 70 anni dai tragici fatti accaduti nel biennio 1944/1945, grazie al Progetto “La resistenza nell’area prenestina: martiri, macerie, rinascita” finanziato dalla Regione Lazio, sarà possibile porre mano a un’opera di ricostruzione della memoria collettiva di cui potranno essere protagonisti tutti i cittadini dei Comuni di Zagarolo, Palestrina, Cave, S.Cesareo e Gallicano. Ogni abitante dei 5 Comuni interessati dal Progetto potrà infatti mettere a disposizione i documenti (foto, diari, opere storiografiche, memorie private, atti pubblici, ecc.) di cui dovesse essere in possesso, fornendoli al CENTRO DI RICERCA STORICA attivo nel proprio Comune di residenza che poi provvederà a riprodurli e a riconsegnarli al legittimo proprietario. In tal modo, per la prima volta, sarà possibile ricostruire una memoria pubblica e organica di quanto vissuto e condiviso da tutta la popolazione in quegli anni, gettando nuova luce su quanto realmente accaduto in quel tragico biennio....

09/12/2014
Condividi contenuti